L’acqua che libera i nodi

La mia scrittura cammina con me. Quando viaggio la porto tra i fogli e la penna, tra le pieghe degli abiti in valigia, o in borsa. Vicina, a portata di pensieri. Nel cammino annoto l’ora e il luogo, parlo con lei come a un’amica lontana eppure sempre nel cuore. Ha la forma di un vento leggero che muove l’orlo della gonna, e scioglie i capelli raccolti.

Ha la voce rotonda della panna, dolce come un biscotto goloso ed invoca le parole, che scendano a fiocchi candidi tra le pagine. Le parlo, chiedendole tempo e ragioni. Poi sfuggo alla preghiera incessante di tenerla per mano. Rivendico giorni, abbandono per strada speranze e bisogni. 

Ma ritorno stupita ad ascoltarla e volgo lo sguardo al cielo.  Ai sogni che disegna a cavallo delle nuvole, ai giochi che inventa sulla Luna. Fin su, ai non-luoghi limpidi  della mia speranza, senza mostri a far le ombre sulle pareti dipinte di bianco. Veleggia sui campi rossi di terra e risuona di storie lontane, di padri gloriosi e musiche antiche.

Sosta per le vie assolate, tra i tetti bassi, i volti dei nonni e l’aroma d’origano. L’infanzia gorgheggia al suo tocco, tenera e morbida di profumi e sorrisi. Si lacera al ricordo e poi si ritrae innanzi al dolore, e attende il fluire dei passi esitanti, come lacrime tonde.  

E’ acqua che libera i nodi e, tra i sassi, scivola tra catene dorate, caverne socchiuse e pesci perplessi. Qui sul fondo del mare s’acquieta e mi invita ad un tempo di favole. Da preparare e scaldare con mani sapienti, come pane fragrante di grano e di sole.

Pubblicato da

Alessandra Versienti

Ho superato i quaranta, ma conservo intatti le insicurezze e i terrori dei vent’anni. Il che – giuro! – non è un vezzo per sentirmi più giovane.
Ho una brillante (…) e multiforme carriera da precaria: dal 2001 mi occupo di comunicazione on line e come freelance curo progetti editoriali e scrivo testi per il web. Inoltre sono una Prof: insegno Lettere nei licei e negli istituti di istruzione secondaria.
Infine, scrivo.
Scrivo poesie, racconti e romanzi.
Alcune mie poesie compaiono in antologie poetiche curate da editori italiani: “Poetando. L’uomo della notte” curato da Maurizio Costanzo, ed. Aliberti 2009, e “I versi della Leda”, edito da I Libri della Leda nel 2010. Nel 2015 ho pubblicato su Amazon, in formato Kindle, la mia raccolta poetica Margini. Antologia provvisoria di parole e mutevoli sensi. Oggi la silloge è disponibile anche in formato cartaceo su IlMioLibro.it.
Dal novembre 2016 è disponibile su IlMioLibro.it anche la nuova raccolta in versi Sangue. 30 poesie. La raccolta è disponibile anche su Amazon, nel Kindle Store.
Sono sposata con A., abbiamo due bambine e viviamo all togheter in una città che si affaccia sul mare, dove i tramonti tolgono il fiato. La bellezza e la gioia mi fanno balbettare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *