Il posto migliore dove andare

I giovani di Alston, cittadina rurale dell’inghilterra, intendono combattere l’attuale crisi della popolazione. Il problema cruciale è il rapporto numerico tra donne e uomini, di uno a dieci per la precisione.

Tra le iniziative, la realizzazione di un sito web e la pubblicazione di manifesti che recitano:
"La città di Alston, situata in una prominente area nel cuore del Nord Pennines soffre attualmente di una crisi di popolazione. La maggioranza degli uomini sono single, atletici, intelligenti, ben curati, estremamente simpatici, proprietari dei loro veicoli e in larga parte proprietari terrieri e di abitazioni. Paragona questa realtà con quella dei tipici uomini della tua zona e vedrai perchè sei fortunata a leggere questa notizia".

Vince Peat, creatore della Alston Moore Regeneration Society, aggiunge : "Abbiamo tanto da offrire alle ragazze. Gli uomini sono dei gran lavoratori e sono alti, forti e pieni di salute…La nostra regione è molto bella e ci rende felici. Se le donne sono stanche della vita in città, questo è il posto migliore dove andare".

Non posso fare a meno di pensare a donne che conosco, che non si concedono un futuro o non riescono a inseguire un’opportunità per timidezza o pudore. Spesso in attesa delle decisioni di uomini inetti e senza un minimo spirito di iniziativa. Alston si che sarebbe il posto migliore dove andare.

Leggi l’articolo su Corriere.it

Pubblicato da

Alessandra Versienti

Ho superato i quaranta, ma conservo intatti le insicurezze e i terrori dei vent’anni. Il che – giuro! – non è un vezzo per sentirmi più giovane. Ho una brillante (…) e multiforme carriera da precaria: dal 2001 mi occupo di comunicazione on line e come freelance curo progetti editoriali e scrivo testi per il web. Inoltre sono una Prof: insegno Lettere nei licei e negli istituti di istruzione secondaria. Infine, scrivo. Scrivo poesie, racconti e romanzi. Alcune mie poesie compaiono in antologie poetiche curate da editori italiani: “Poetando. L’uomo della notte” curato da Maurizio Costanzo, ed. Aliberti 2009, e “I versi della Leda”, edito da I Libri della Leda nel 2010. Nel 2015 ho pubblicato su Amazon, in formato Kindle, la mia raccolta poetica Margini. Antologia provvisoria di parole e mutevoli sensi. Oggi la silloge è disponibile anche in formato cartaceo su IlMioLibro.it. Dal novembre 2016 è disponibile su IlMioLibro.it anche la nuova raccolta in versi Sangue. 30 poesie. La raccolta è disponibile anche su Amazon, nel Kindle Store. Sono sposata con A., abbiamo due bambine e viviamo all togheter in una città che si affaccia sul mare, dove i tramonti tolgono il fiato. La bellezza e la gioia mi fanno balbettare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *