Dell’America mi piacciono i muffin

ImageChi è alle prime armi in la cucina lo sa. I muffin sono irresistibili. Golosi, morbidi, semplici. E riescono sempre. Io sono stata conquistata da uno stampo antiaderente da dodici. Ormai pluridecorato.

I muffin sono delle tortine dolci. Delle piccole pagnotte soffici che gli americani sono soliti mangiare a colazione. In realtà sono dolcetti ideali anche per l’ora del tè o per una merenda nutriente. Sono veloci da preparare e deliziosi anche solo a vedersi, nei loro pirottini di carta.

Ma soprattutto, hanno il sapore dell’America. Di quella atmosfera anni ’50 fatta di gonne a ruota, chewing gum e capelli impomatati. Di ingenuità, chiacchiere e gare di torte fumanti nelle enormi case bianche in legno, con il portico e il giardino. Di strade polverose e assolate dove l’eroe del giorno è ancora Superman o l’Uomo Ragno.

Io i muffin li ho scoperti in Autogrill. Avevo letto di loro sulle riviste di cucina e li ho riconosciuti subito nella vetrinetta della stazione di servizio. Attratta dalla varietà al cioccolato, irresistibilmente, ho assaggiato l’America. Soffice, profumata al cacao, con gocce di cioccolato e adorna di un pirottino plissé: l’ho trovata buonissima. E molto calorica. Se siete in viaggio, bastano degli occhiali da sole, il vento tra i capelli e un muffin al cioccolato dell’autogrill per sentirsi “On the road”, come novelli Kerouac. Rombanti e golosi giovani della (b)eat generation.

Una volta munitami di stampo da dodici, ho dato il via alla mia personale produzione di pagnottine dolci. La riuscita è quasi sempre assicurata, la soddisfazione enorme. Le piccole creaturine dolci sembrano sfilare in cucina facendo bella mostra di sé.

Riporto qui la ricetta base, che si presta poi a diverse varianti.

Ingredienti per 12 muffin: 280 g di farina, 1 cucchiaino di lievito, ½ cucchiaino di sale, 80 g di zucchero, 2 uova, 230 g di latte o yogurt, 50 g di burro.

Lavorate prima gli ingredienti secchi e poi quelli liquidi. Quindi mescolate tutto velocemente, perché impastare troppo a lungo nuoce alla consistenza dei dolcini. Un’accortezza: ungete d’olio o di burro lo stampo e poi adagiatevi i pirottini, quasi saldandoli alla teglia: la tenuta è migliore e non si creano pasticci quando si versa l’impasto. Cuocete per circa 20 minuti, in forno preriscaldato a 160-180°.

Ottenete i muffin al cioccolato sostituendo 30 g di farina con altrettanti di cacao. In questo caso, usate lo zucchero di canna e aggiungete anche 130 g di gocce di cioccolato. Potete scegliere di aromatizzare i muffin con la buccia grattugiata di un limone, con la vanillina o con un cucchiaino di caffè in polvere. Arricchiteli con una mela, una carota grattugiata o della farina di cocco. O preparatene una variante lussuriosa con pere e cioccolata. Per ottenere i celebri Blueberry muffins, i muffins ai mirtilli, aggingete all’impasto base 180 g di mirtilli freschi o surgelati. Dopodiché mangiateli, preferibilmente ancora caldi. Ma pure freddi. Carina anche l'idea di preparare torte tradizionali negli stampi da muffin: la tentazione è troppo forte, il risultato delizioso.

Pubblicato da

Alessandra Versienti

Ho superato i quaranta, ma conservo intatti le insicurezze e i terrori dei vent’anni. Il che – giuro! – non è un vezzo per sentirmi più giovane. Ho una brillante (…) e multiforme carriera da precaria: dal 2001 mi occupo di comunicazione on line e come freelance curo progetti editoriali e scrivo testi per il web. Inoltre sono una Prof: insegno Lettere nei licei e negli istituti di istruzione secondaria. Infine, scrivo. Scrivo poesie, racconti e romanzi. Alcune mie poesie compaiono in antologie poetiche curate da editori italiani: “Poetando. L’uomo della notte” curato da Maurizio Costanzo, ed. Aliberti 2009, e “I versi della Leda”, edito da I Libri della Leda nel 2010. Nel 2015 ho pubblicato su Amazon, in formato Kindle, la mia raccolta poetica Margini. Antologia provvisoria di parole e mutevoli sensi. Oggi la silloge è disponibile anche in formato cartaceo su IlMioLibro.it. Dal novembre 2016 è disponibile su IlMioLibro.it anche la nuova raccolta in versi Sangue. 30 poesie. La raccolta è disponibile anche su Amazon, nel Kindle Store. Sono sposata con A., abbiamo due bambine e viviamo all togheter in una città che si affaccia sul mare, dove i tramonti tolgono il fiato. La bellezza e la gioia mi fanno balbettare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *