Voglia di cioccolato

Appartengo a quella schiera di donne che soffre di sindrome premestruale. E che nei giorni precedenti il ciclo – e pure durante – ricorrono al cioccolato per trovare conforto e consolazione dagli ormoni che impazzano in lungo e in largo. In questa fase del mese (variabile dai tre ai venti giorni, ahimè) sogno, immagino, pregusto, spesso preparo e addento dolci al cioccolato. Combatto un estenuante conflitto con ricettari e riviste specializzate che propongono delizie irresistibili, e quasi urlano goduria con le immagini più invitanti e scandalose.

Da comunità virtuali cui sono iscritta piovono nella mia casella e-mail le ricette più golose su cui è davvero, credetemi, impossibile non soffermarsi. La maggior parte delle volte mi limito a collezionare le ricette, con atteggiamento da asceta austero e padrone di sé e delle debolezze del mondo. Ma le ricette devono essere rigorosamente corredate di foto, per solleticare l'immaginazione. Nei momenti più critici sfoglio le pagine odorose di zucchero e cacao e visualizzo mentalmente il procedimento, provo a cogliere il profumo del cioccolato fuso e la fragranza della torta sfornata. Finché non mi ritrovo in cucina a pesare gli ingredienti e a preriscaldare il forno. A questo punto la battaglia con i sensi di colpa è pressoché vinta. E il godimento è massimo.

Riporto qui un’antologia delle ricette di torte al cioccolato che preferisco. Sono tutti dolci molto semplici e da cuocere in forno, dettaglio che mi attira irresistibilmente: l’odore di un dolce appena sfornato è secondo solo a quello dei neonati.

1)“La mia torta al cioccolato”, quella promossa a “torta ufficiale” dopo ogni sorta di esperimento.
Ingredienti:
200 g farina 00 (una parte può essere fecola di patate)
200 g cioccolato fondente
un bicchiere di olio di semi o 100 g di burro
100 g di zucchero (meglio se di canna)
100 g di mandorle tritate finemente
100 g di latte
fialetta aroma di rum (facoltativa)
1 bustina di lievito
4 uova
1 pizzico di sale
Si imburra e si infarina una teglia di 24 cm di diametro (o di 26 se si vuole una torta più bassa) e la si mette in frigo a far consolidare il grasso. Intanto si fa riscaldare il forno alla temperatura di 180°. Quindi si scioglie il cioccolato in un pentolino (o al microonde) con un goccio di latte, o con il burro se lo si usa.  Poi si montano i tuorli con lo zucchero fino ad avere un composto spumoso, si aggiungono la farina, le mandorle tritate finemente, il lievito, l’aroma di rum e il latte rimanente. Si montano a neve ben ferma gli albumi con un pizzico di sale e si uniscono delicatamente al composto, mescolando dal basso verso l’alto. Si versa nella teglia l’impasto, che si può livellare con un cucchiaio intinto e si inforna per 30 minuti. Una volta sfornata la torta, la si lascia raffreddare e poi si può decorare e farcire a piacere. Secondo me basta una bella spolverata di zucchero a velo, ma non ho niente in contrario in caso di glassa fondente, panna montata, gelato alla vaniglia o tutto quanto la fantasia possa suggerire.  

2) Dolce al Cioccolato. Tortina golosa e senza lievito.
Ingredienti:
90 g di cioccolato fondente
90 g di burro
100 g di zucchero
75 g di farina
3 uova
1 pizzico di sale
Si montano a spuma i tuorli con lo zucchero. Si scioglie a bagnomaria il cioccolato con il burro e si lascia raffreddare.  Si montano le chiare a neve con un pizzico di sale. Poi si unisce il composto di cioccolato alla spuma di tuorli e zucchero. E si aggiunge la farina. A questo punto si uniscono le chiare montate, mescolando delicatamente dall’alto verso il basso. Si inforna per circa mezz’ora a a 170°-180°. E si lascia riposare. L’interno sarà morbido e umido.

3)Torta di Cioccolato (senza farina e senza lievito). Si può profumare con l’aroma d’arancia o del rhum.
Ingredienti:
100 g burro
100 g zucchero
100 g mandorle
100 g cioccolato fondente
3 uova
vanillina
un pizzico di sale
Si sciolgono il cioccolato e il burro a bagnomaria. Si montano i tuorli con lo zucchero e la vanillina, quindi si aggiungono le mandorle tritate, il composto di cioccolato e burro, l’aroma preferito o il liquore, e gli albumi montati a neve con un pizzico di sale. Si versa il tutto nello stampo e si inforna per circa 20 minuti a forno moderato. Anche in questo caso l’interno resterà morbido. Si decora a piacere.

4) Mud Cake. Torta golosa, golosissima. “Uomo avvisato…”
Ingredienti
200 g cioccolato fondente
225 g zucchero
225 g burro
225 ml acqua
350 g farina tipo 00
50 ml latte
50 g cacao
2 uova
2 cucchiai di liquore di caffè
1 fialetta di essenza di vaniglia o una bustina di vanillina
1/2 cucchiaino bicarbonato di sodio
1 bustina di lievito
In una casseruola si uniscono latte, burro, zucchero e cioccolato a pezzi, li si fa sciogliere a fiamma bassa e si fa raffreddare. Si aggiungono poi il liquore di caffè, le uova leggermente sbattute e la vanillina e si mescola il composto. In un altro recipiente si setacciano la farina, il cacao, il bicarbonato e il lievito. A questo punto si uniscono i due composti mescolando delicatamente e uniformemente per evitare grumi. Si versa il composto in una teglia imburrata e infarinata del diametro di 22 cm di diametro e si cuoce in forno preriscaldato a temperatura media, fino a che la torta diventa soda al centro. Si lascia raffreddare nella tortiera. Si può spolverare di zucchero a velo e quindi gustare a piacimento.
 
5)Torta di cioccolato e patate. Sono le patate bollite e passate che fanno la differenza in questo dolce buonissimo.
Ingredienti:
75 g di cioccolato fondente
150 g di farina
70 g di burro
225 g di zucchero
125 g di patate bollite e passate al passaverdura
2 uova
8 cucchiai di latte
2,5 cucchiaini di lievito
1 bustina di vanillina
In un pentolino si sciolgono il cioccolato con il burro, lo zucchero e un po’ di latte. Poi si aggiunge la farina setacciata, i tuorli e tutti gli altri ingredienti, comprese le patate bollite e ridotte in purea con lo schiacciapatate. Per ultime le chiare montate a neve ben ferma. Si versa il composto in uno stampo imburrato e infarinato e si fa cuocere in forno moderato per circa 35 minuti.

6) Torta al cioccolato e mandorle. Il cuore della torta rimane morbido e profumato. Anche questo dolce è senza lievito.
Ingredienti:
120 g di cioccolata fondente
60 g di burro
130 g di zucchero a velo
50 g di mandorle tritate
3 uova intere
2 cucchiai di fecola
Anche in questo caso si procede con lo sciogliere burro e cioccolato a bagnomaria. Si aggiungono i tuorli, lo zucchero e la fecola passati al setaccio e le mandorle tritate finemente. Per ultimi, gli albumi montati a neve fermissima con un pizzico di sale. Versato l’impasto in una teglia imburrata e infarinata, si cuoce a circa 180° per 20-25 minuti. La torta è perfettamente riuscita quando l’interno rimane morbido. Ma questo dolce è ottimo anche un po’ più cotto.

Pubblicato da

Alessandra Versienti

Ho superato i quaranta, ma conservo intatti le insicurezze e i terrori dei vent’anni. Il che – giuro! – non è un vezzo per sentirmi più giovane. Ho una brillante (…) e multiforme carriera da precaria: dal 2001 mi occupo di comunicazione on line e come freelance curo progetti editoriali e scrivo testi per il web. Inoltre sono una Prof: insegno Lettere nei licei e negli istituti di istruzione secondaria. Infine, scrivo. Scrivo poesie, racconti e romanzi. Alcune mie poesie compaiono in antologie poetiche curate da editori italiani: “Poetando. L’uomo della notte” curato da Maurizio Costanzo, ed. Aliberti 2009, e “I versi della Leda”, edito da I Libri della Leda nel 2010. Nel 2015 ho pubblicato su Amazon, in formato Kindle, la mia raccolta poetica Margini. Antologia provvisoria di parole e mutevoli sensi. Oggi la silloge è disponibile anche in formato cartaceo su IlMioLibro.it. Dal novembre 2016 è disponibile su IlMioLibro.it anche la nuova raccolta in versi Sangue. 30 poesie. La raccolta è disponibile anche su Amazon, nel Kindle Store. Sono sposata con A., abbiamo due bambine e viviamo all togheter in una città che si affaccia sul mare, dove i tramonti tolgono il fiato. La bellezza e la gioia mi fanno balbettare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *