Banana girls

ImageLa prima tranche di ferie è passata e siamo a casa già da un po’ alle prese con le quotidiane occupazioni. Delle vacanze appena trascorse ho il ricordo bollente del caldo rovente. Ma anche quello dolce ed emozionante del Battesimo di Maria Sole.

Con Andrea abbiamo riunito i nonni e le zie e abbiamo celebrato il Battesimo della nostra “ragazza” nella Chiesa dove ci siamo sposati nel settembre del 2005.

Nel corso delle vacanze siamo stati anche al matrimonio di un nostro caro amico. Un amico tanto caro che ha sulle spalle la responsabilità di averci fatto incontrare, a me e Andrea, un po’ di anni fa.

Ma la cosa che mi fa sorridere nel ricordare questi momenti è la mia acconciatura. E quella di mia sorella. Sono anni che in casa nostra quando c’è una festa, un’occasione importante o una mise da valorizzare l’imperativo è quello di acconciare i capelli all’insù.

Poi si varia dalla cotonatura selvaggia alla pettinatura più morbida, dall’uso delle forcine o della pinza, dalla lacca fissante al gel extra strong, dal ciuffetto che scivola sul viso alla frangia bon ton, ma sempre di banana si tratta.

Specialiste dell’acconciatura fai da te, con mia sorella possiamo definirci le “banana girls de noantri”. Del resto, la banana nelle sue varie versioni mi ha accompagnato ai miei due matrimoni, al battesimo di Maria Sole, a feste danzanti, capodanni scoppiettanti e appuntamenti galanti.

Pubblicato da

Alessandra Versienti

Ho superato i quaranta, ma conservo intatti le insicurezze e i terrori dei vent’anni. Il che – giuro! – non è un vezzo per sentirmi più giovane. Ho una brillante (…) e multiforme carriera da precaria: dal 2001 mi occupo di comunicazione on line e come freelance curo progetti editoriali e scrivo testi per il web. Inoltre sono una Prof: insegno Lettere nei licei e negli istituti di istruzione secondaria. Infine, scrivo. Scrivo poesie, racconti e romanzi. Alcune mie poesie compaiono in antologie poetiche curate da editori italiani: “Poetando. L’uomo della notte” curato da Maurizio Costanzo, ed. Aliberti 2009, e “I versi della Leda”, edito da I Libri della Leda nel 2010. Nel 2015 ho pubblicato su Amazon, in formato Kindle, la mia raccolta poetica Margini. Antologia provvisoria di parole e mutevoli sensi. Oggi la silloge è disponibile anche in formato cartaceo su IlMioLibro.it. Dal novembre 2016 è disponibile su IlMioLibro.it anche la nuova raccolta in versi Sangue. 30 poesie. La raccolta è disponibile anche su Amazon, nel Kindle Store. Sono sposata con A., abbiamo due bambine e viviamo all togheter in una città che si affaccia sul mare, dove i tramonti tolgono il fiato. La bellezza e la gioia mi fanno balbettare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *