La minestra di Andrea

ImagePoco esigente a tavola, specie da quando siamo anche una mamma e un papà, Andrea adora le minestre e le zuppe. Così provo ad accontentarlo più spesso possibile. Specie in inverno quando una zuppa calda, che fa anche da piatto unico, conforta la pancia e il cuore.

Testata, approvata e molto apprezzata nella sua semplicità proprio dal suo estimatore più convinto, a casa nostra questa è la “minestra di Andrea”. In realtà è un semplice passato di verdure che si presta a mille varianti e aggiunte, tutte da gustare caldissime e con gran soddisfazione. Anche Maria Sole, che ormai mangia quasi “da grande”, non disdegna.

Per una quantità di minestra che sfami 3-4 persone occorrono:
3-4 patate
3-4 carote
pomodori maturi o polpa di pomodoro
1/2 cipolla
sale
erbe aromatiche
un pizzico di peperoncino se gradito
olio extra vergine d’oliva

Procedo così:
in un tegame dai bordi alti pieno d’acqua per 3/4, metto le patate e le carote sbucciate e tagliate a pezzetti, la cipolla, i pomodori a pezzetti, le erbe aromatiche, il sale,  un giro d’olio e, per chi lo gradisce, un pizzico di peperoncino.

Faccio cuocere a fuoco medio per 25-30 minuti e poi passo il tutto con il frullatore ad immersione. Se il risultato è troppo liquido, continuo a far bollire oppure faccio cuocere nel passato di verdure un paio di pugni di pastina all’uovo. Poi servo caldissimo, con un filino di olio a crudo e crostini di pane.

Se voglio un piatto più robusto, faccio soffriggere dei cubetti di pancetta o prosciutto in un tegame a parte con olio e cipolla e li aggiungo al resto a metà cottura.
A seconda delle verdure a disposizione, aggiungo un po’ di polpa di zucca o una zucchina, ma l’abbinata carote-patate è la versione ufficiale di questa minestra.

Pubblicato da

Alessandra Versienti

Ho superato i quaranta, ma conservo intatti le insicurezze e i terrori dei vent’anni. Il che – giuro! – non è un vezzo per sentirmi più giovane.
Ho una brillante (…) e multiforme carriera da precaria: dal 2001 mi occupo di comunicazione on line e come freelance curo progetti editoriali e scrivo testi per il web. Inoltre sono una Prof: insegno Lettere nei licei e negli istituti di istruzione secondaria.
Infine, scrivo.
Scrivo poesie, racconti e romanzi.
Alcune mie poesie compaiono in antologie poetiche curate da editori italiani: “Poetando. L’uomo della notte” curato da Maurizio Costanzo, ed. Aliberti 2009, e “I versi della Leda”, edito da I Libri della Leda nel 2010. Nel 2015 ho pubblicato su Amazon, in formato Kindle, la mia raccolta poetica Margini. Antologia provvisoria di parole e mutevoli sensi. Oggi la silloge è disponibile anche in formato cartaceo su IlMioLibro.it.
Dal novembre 2016 è disponibile su IlMioLibro.it anche la nuova raccolta in versi Sangue. 30 poesie. La raccolta è disponibile anche su Amazon, nel Kindle Store.
Sono sposata con A., abbiamo due bambine e viviamo all togheter in una città che si affaccia sul mare, dove i tramonti tolgono il fiato. La bellezza e la gioia mi fanno balbettare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *