Una videointervista

Il bello del web, e in questo caso di Facebook, è che si incontrano persone interessanti con cui confrontarsi e scambiarsi idee. Si imparara tantissimo, soprattutto che la condivisione dei propri interessi e delle reciproche passioni può divenire patrimonio comune.

Per esempio: da un simpatico scambio di battute con Andrea Fiore è nata la videointervista che potete vedere qui sotto. Andrea è uno “scrittore demenziale”, come si definisce lui: “scrivo di tutto, ma il genere che più mi attrae e che mi distende e diverte è il demenziale. Nel marzo del 2009 ho pubblicato il mio primo libro, un semi-serial thriller dal titolo ‘Storia di morte, ricotta e mascarpone’, edito da Il Filo Roma, presente nelle librerie e on-line. Mi diletto a scrivere storie e racconti satirico-demenziali sul mio blog Strudelone – Demenziale tra storia e leggenda. Ho anche un ring Strudy & Friends, dove io e i miei amici pubblichiamo post di vario genere”.

Tra l’altro, Andrea ha una Fan Page e un profilo privato su Facebook ed è sempre impegnato nella promozione non solo dei suoi scritti e dei suoi blog, ma anche dei suoi Strudy Friends. Insomma, è instancabile! Oggi che sono anch’io una Strudy Friend, posso vantare non solo la citazione dei miei blog tra i suoi siti amici, ma anche – udite! udite! – una videointervista!

Ecco come Andrea ha lanciato l’evento (matò!) su Facebook e sui suoi blog:

Al microfono di Andrea Fiore per Strudy & Friends, Alessandra Versienti, scrittrice, giornalista, web writer, autrice dei blog MiPiaceSettembre.it, quaderno di storie, canti e punti di (s)vista, e di Botta&Risposta, conversazioni private (ma non troppo) a quattro mani con un Alter Ego incontenibile, precario, ansioso, sognatore e logorroico, che però dice la verità, esprime le sue paure, si mette in gioco, litiga anche con la sua legittima proprietaria e prova miseramente a gestire le ansie di un’imminente disoccupazione. Alessandra è stata di recente ospite di Maurizio Costanzo a Radio 1.

Siti dell’autrice:
Botta&Risposta
MiPiaceSettembre.it

—————————————————————————–
Andrea Fiore è presente su Facebook e sul web con Strudelone, dove scrive storielle e racconti satirico-demenziali e Strudy & Friends, in cui ospita articoli vari di amici del web. Ha scritto nel 2009 un libro semi-serial thriller edito da Il Filo Roma, dal titolo ‘Storia di morte, ricotta e mascarpone’.
Sempre nel 2009 ha vinto il concorso ‘Giri di parole’ edito da Navarra Editore con il racconto ‘Lo stretto indispensabile’ ed ha partecipato con altri artisti (scrittori e pittori) al libro a scopo umanitario Asin’Art con il racconto ‘L’Asin Taxi’.

Link per Andrea Fiore >>>

Ed ecco a voi, siore e siori, la videointervista (!):

Pubblicato da

Alessandra Versienti

Ho superato i quaranta, ma conservo intatti le insicurezze e i terrori dei vent’anni. Il che – giuro! – non è un vezzo per sentirmi più giovane.
Ho una brillante (…) e multiforme carriera da precaria: dal 2001 mi occupo di comunicazione on line e come freelance curo progetti editoriali e scrivo testi per il web. Inoltre sono una Prof: insegno Lettere nei licei e negli istituti di istruzione secondaria.
Infine, scrivo.
Scrivo poesie, racconti e romanzi.
Alcune mie poesie compaiono in antologie poetiche curate da editori italiani: “Poetando. L’uomo della notte” curato da Maurizio Costanzo, ed. Aliberti 2009, e “I versi della Leda”, edito da I Libri della Leda nel 2010. Nel 2015 ho pubblicato su Amazon, in formato Kindle, la mia raccolta poetica Margini. Antologia provvisoria di parole e mutevoli sensi. Oggi la silloge è disponibile anche in formato cartaceo su IlMioLibro.it.
Dal novembre 2016 è disponibile su IlMioLibro.it anche la nuova raccolta in versi Sangue. 30 poesie. La raccolta è disponibile anche su Amazon, nel Kindle Store.
Sono sposata con A., abbiamo due bambine e viviamo all togheter in una città che si affaccia sul mare, dove i tramonti tolgono il fiato. La bellezza e la gioia mi fanno balbettare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *