World bread day 2010

Partecipo con molto piacere a questo evento promosso da Zorra per il quinto anno consecutivo. Amo il pane, il gesto di dividere una pagnotta con le mani, intingerne le fette nel sugo, addentare la crosticina, farne gustare la fragranza a Maria Sole. Come potevo allora non preparare un pane speciale per il WBD 2010?

Il procedimento è quello solito del mio pane fatto in casa, quello adattato alle esigenze di tempo e alla macchina del pane. Con il tempo ho trovato il giusto compromesso nell’utilizzo del Lievito Madre, con l’ausilio di un pizzico di lievito di birra e la farina di grano duro.

Il pane che ho preparato per la Giornata Mondiale del Pane 2010 è il frutto di un mix di farina di grano duro, farina di grano tenero tipo 0, germe di grano e semi di lino. Non ha un nome, ma è buono, lo giuro 🙂

Ho fatto così:
ho tolto il lievito naturale dal frigo otto-dieci ore prima di impastare (la sera per il mattino dopo) e l’ho portato a temperatura ambiente. Ho utilizzato il bicchiere dosatore della MDP come unità di misura per acqua e farina e ho versato gli ingredienti nel cestello in questo ordine:

due dosatori di acqua tiepida
un cucchiaio di olio
mezzo cucchiaio di sale
3 dosatori di farina di grano duro
2 dosatori di farina O
2 cucchiai di germe di grano
1 cucchiaio di semi di lino
un cucchiaino di zucchero
mezzo cucchiaino di lievito di birra disidratato
3 cucchiai di LM

Quindi ho avvitato il programma 2 (francese), doratura scura, grandezza del pane 900 g. Dopo 3 ore e 50 minuti, et voilà, il pane per il WBD 2010!

Pubblicato da

Alessandra Versienti

Ho superato i quaranta, ma conservo intatti le insicurezze e i terrori dei vent’anni. Il che – giuro! – non è un vezzo per sentirmi più giovane. Ho una brillante (…) e multiforme carriera da precaria: dal 2001 mi occupo di comunicazione on line e come freelance curo progetti editoriali e scrivo testi per il web. Inoltre sono una Prof: insegno Lettere nei licei e negli istituti di istruzione secondaria. Infine, scrivo. Scrivo poesie, racconti e romanzi. Alcune mie poesie compaiono in antologie poetiche curate da editori italiani: “Poetando. L’uomo della notte” curato da Maurizio Costanzo, ed. Aliberti 2009, e “I versi della Leda”, edito da I Libri della Leda nel 2010. Nel 2015 ho pubblicato su Amazon, in formato Kindle, la mia raccolta poetica Margini. Antologia provvisoria di parole e mutevoli sensi. Oggi la silloge è disponibile anche in formato cartaceo su IlMioLibro.it. Dal novembre 2016 è disponibile su IlMioLibro.it anche la nuova raccolta in versi Sangue. 30 poesie. La raccolta è disponibile anche su Amazon, nel Kindle Store. Sono sposata con A., abbiamo due bambine e viviamo all togheter in una città che si affaccia sul mare, dove i tramonti tolgono il fiato. La bellezza e la gioia mi fanno balbettare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *