Parole parole parole

Quando sento il bisogno di parole belle, pure, essenziali vado a leggere Il Mestiere di scrivere, di Luisa Carrada. Da sempre punto di riferimento, guida, musa ispiratrice per chi, come me, si occupa di testi, scrittura e anche di web.

In questo periodo affannato che non mi regala nemmeno un secondo, a volte rimango senza parole e senza ispirazione. E forse non è un caso che questa mattina sia capitata sulla pagina che Luisa Carrada ha intitolato “LitBits”, dove sono raccolti frasi e pensieri di grandi scrittori, giornalisti, docenti e pubblicitari sul “mestiere di scrivere” e il potere delle parole.

Una pagina preziosa, dov’è ricordato anche Bruno Lauzi, con i suoi “I mari interni”: 


“Le parole a volte guardano
in su
sfidandomi beffarde
perché scrivo,
mettendomi dei dubbi
che dentro non avevo.”

Versi giganteschi nella loro semplicità e verità, degni della grandezza di Lauzi poeta, scrittore, compositore, cantautore. Ricordo la prima volta che ho sentito la sua “Ritornerai” in “La messa è finita” di Nanni Moretti: era la fine degli anni ’80 e da allora ho amato moltissimo sia la canzone che tutto il cinema di Moretti (che tra l’altro, ha omaggiato Lauzi diverse volte nei suoi film).

Non è un caso l’incontro con Lauzi questa mattina, con le sue “parole beffarde” che a volte “guardano in su”. Perchè pensi che scrivere aiuti a star meglio e a rasserenarti, invece a volte apre squarci di dubbio e fa iniziare viaggi faticosi. Fortuna che si arriva sempre a destinazione.

Pubblicato da

Alessandra Versienti

Ho superato i quaranta, ma conservo intatti le insicurezze e i terrori dei vent’anni. Il che – giuro! – non è un vezzo per sentirmi più giovane.
Ho una brillante (…) e multiforme carriera da precaria: dal 2001 mi occupo di comunicazione on line e come freelance curo progetti editoriali e scrivo testi per il web. Inoltre sono una Prof: insegno Lettere nei licei e negli istituti di istruzione secondaria.
Infine, scrivo.
Scrivo poesie, racconti e romanzi.
Alcune mie poesie compaiono in antologie poetiche curate da editori italiani: “Poetando. L’uomo della notte” curato da Maurizio Costanzo, ed. Aliberti 2009, e “I versi della Leda”, edito da I Libri della Leda nel 2010. Nel 2015 ho pubblicato su Amazon, in formato Kindle, la mia raccolta poetica Margini. Antologia provvisoria di parole e mutevoli sensi. Oggi la silloge è disponibile anche in formato cartaceo su IlMioLibro.it.
Dal novembre 2016 è disponibile su IlMioLibro.it anche la nuova raccolta in versi Sangue. 30 poesie. La raccolta è disponibile anche su Amazon, nel Kindle Store.
Sono sposata con A., abbiamo due bambine e viviamo all togheter in una città che si affaccia sul mare, dove i tramonti tolgono il fiato. La bellezza e la gioia mi fanno balbettare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *