Jingle balls

Una non può distrarsi un secondo che è già Natale. Ma Natale per davvero, eh! Me ne sono accorta dai metri di tulle e carta panno che mi sono trovata tra le mani per confezionare i costumi delle recite di Natale di Maria Sole e Anna Luce.

Comunque che bello! E’ Natale, dicevamo.

Naturalmente i costumi per le recite io non li so cucire. Sono una frana, manualità zero. Così mi farò aiutare, stando a guardare. E comunque non ho tempo. Da molto tempo non ho tempo e un sacco da fare e questo non mi piace. Perché non riesco a scrivere e a fermarmi e a pensare non dico troppo, ma il giusto almeno.

Al traguardo del Natale ci arrivo un po’ in affanno e con la solita to-do-list lunga un chilometro e che, tra l’altro, con il Natale c’entra ben poco. Mi manca il fiato e m’arrabbio perché non deve andare così, perché è la semplicità che sto cercando. Ma quant’è complicata ‘sta semplicità.

E’ Natale, dunque. Ci vuole un po’ di raccoglimento e di atmosfera e le decorazioni, gli addobbi, le palline colorate e tanto amore. Ma che è? Il tempo d’abituarsi ed è già Capodanno, cacchio. Tanti auguri!

Pausa. Respiro. Calma. Keep calm, it’s Christmas.

Forse faccio prima a formulare i buoni propositi per l’anno nuovo. Roba semplice, senza pretese: essere felici, sorridere, godersi le cose, scrivere, trovare il tempo di amarsi e amare, perdonare, ricordare, sognare. Cose così, insomma.

Di tutti questi desideri -ops! volevo dire propositi – ne faccio tanti post-it gialli, rossi, verdi, blu, dorati come le palle di Natale e li appiccico sui muri, sulla tv, sullo specchio del bagno, sulla tastiera del pc. Ovunque io possa ricordare, vedere, immaginare senza smettere mai di assaporare il bello che c’è attorno me, anche a Natale.

Auguri a chi passa di qua, ai miei amori, agli amici, alle persone care.

Pubblicato da

Alessandra Versienti

Ho superato i quaranta, ma conservo intatti le insicurezze e i terrori dei vent’anni. Il che – giuro! – non è un vezzo per sentirmi più giovane. Ho una brillante (…) e multiforme carriera da precaria: dal 2001 mi occupo di comunicazione on line e come freelance curo progetti editoriali e scrivo testi per il web. Inoltre sono una Prof: insegno Lettere nei licei e negli istituti di istruzione secondaria. Infine, scrivo. Scrivo poesie, racconti e romanzi. Alcune mie poesie compaiono in antologie poetiche curate da editori italiani: “Poetando. L’uomo della notte” curato da Maurizio Costanzo, ed. Aliberti 2009, e “I versi della Leda”, edito da I Libri della Leda nel 2010. Nel 2015 ho pubblicato su Amazon, in formato Kindle, la mia raccolta poetica Margini. Antologia provvisoria di parole e mutevoli sensi. Oggi la silloge è disponibile anche in formato cartaceo su IlMioLibro.it. Dal novembre 2016 è disponibile su IlMioLibro.it anche la nuova raccolta in versi Sangue. 30 poesie. La raccolta è disponibile anche su Amazon, nel Kindle Store. Sono sposata con A., abbiamo due bambine e viviamo all togheter in una città che si affaccia sul mare, dove i tramonti tolgono il fiato. La bellezza e la gioia mi fanno balbettare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *