Un dolce di Natale: il pesce di pasta di mandorle

Nel Salento non è Natale senza il pesce di pasta di mandorle. La tradizione lo esige e ogni famiglia ha la sua ricetta. Se proprio non si è avuto il tempo per prepararlo, riceverlo in regalo è un gradito, goloso segno di buon augurio.

Continua a leggere Un dolce di Natale: il pesce di pasta di mandorle

Un altro pane buono (con la MDP)

Ricetta di pane che merita di essere condivisa, passata da una mia amica alle prese con gli esperimenti per la macchina del pane. Trovo che quesa pagnotta sia proprio buona: riesce sempre con una crosta scura e croccante e la mollica è compatta e saporita.

Continua a leggere Un altro pane buono (con la MDP)

(Spaghetti) Sciuè sciuè

Ci sono cose che mettono d’accordo tutti. Gli spaghetti sciuè sciuè sono una di queste. Semplici, saporiti, velocissimi. Quando sono a corto di idee o all’improvviso arrivano amici che si fermano a cena, non c’è niente che venga accolto con più allegria della proposta: “Famo ddu spaghi?”.

Continua a leggere (Spaghetti) Sciuè sciuè

Il plum cake del Mulino (Bianco o di altro colore)

Qui ci vuole un dolcino. Di certo non rende il futuro più roseo, ma una dose extra di carboidrati semplici aiuta a sentirsi più forti. E quanno ce vo’ ce vo’, daje! Se poi il dolce è semplice e di consumo immediato, ancora meglio.

Continua a leggere Il plum cake del Mulino (Bianco o di altro colore)

Ciambella Moka (per tacer della Nutella)

Se amate il caffè ed è il primo pensiero che vi attraversa la mente appena svegli. Se non potete fare a meno di infilare il cacao in ogni torta. Se la Nutella è la vostra droga. Se cercate un qualcosa di morbido e confortante da inzuppare nel latte a colazione, questa è la ciambella che fa per voi.

Continua a leggere Ciambella Moka (per tacer della Nutella)

Non si butta via niente (lo sformato di riso)

Ovvero la cucina degli avanzi. Non è che solo ora, in piena austerity, abbiamo imparato a non buttare via niente. Io ci sono cresciuta con il principio che il cibo non si spreca e non si mangiano schifezze.  

Continua a leggere Non si butta via niente (lo sformato di riso)

La crostata della puerpera

Appena nata Anna Luce mi si è scatenata una fame da lupo. A distanza di un’ora dal parto, nella mia stanza ho divorato un mezzo litrozzo di latte caldo e fette biscottate con la marmellata. Ricordo che Andrea parlava al telefono con i suoi genitori per annunciare la lieta notizia e io mi sbafavo la zuppa di latte senza badare alle buone maniere. “Ciomp, gnam, slurp, grazie si, tutto bene!”: ho risposto a mia suocera che mi faceva gli auguri.

Continua a leggere La crostata della puerpera

World bread day 2010

Partecipo con molto piacere a questo evento promosso da Zorra per il quinto anno consecutivo. Amo il pane, il gesto di dividere una pagnotta con le mani, intingerne le fette nel sugo, addentare la crosticina, farne gustare la fragranza a Maria Sole. Come potevo allora non preparare un pane speciale per il WBD 2010?

Continua a leggere World bread day 2010

L’estate sta finendo (melanzane a funghetto))

melanzane a funghettoToh, l’estate sta finendo! Dopo un inverno lunghissimo, finalmente abbiamo fatto il pieno di sole e di energia. E di cose buone da mangiare. Le melanzane, per esempio.

Continua a leggere L’estate sta finendo (melanzane a funghetto))